ACCADEMIA DI BELLE ARTI L'AQUILA
CORSO DI PROGETTAZIONE VIRTUALE 2D
Corso Sperimentale: Beni Storico Artistici del Territorio
ANNO ACCADEMICO 2000-2001
Main Menu
Indietro
Main Menu
Avanti
Docente:  FRANCESCO FRANCESCHI
Materia: Progettazione Virtuale 2D
in Computer Grafica con Fractal Painter ©
PROGRAMMA DEL CORSO
Esercitazioni degli Studenti Anno 2001
Accademia L'Aquila
Noi esseri umani, per la maggior parte del nostro tempo, viviamo immersi nella realtà e questo si verifica da tempo immemorabile. La realtà delle cose è stato sempre un punto ben fermo nella storia e nella maggior parte delle manifestazioni dell’umanità. Tutto ciò che esulava dalla realtà veniva etichettato con il nome di fantasia e veniva relegato nel mondo delle cose immateriali. Oggi però questi concetti sono superati. Noi viviamo nell’Era della Simulazione, cioè nell’Era della Elaborazione Virtuale della Realtà, un fenomeno che non pu&pgrave; più essere etichettato con il nome generico di Fantasia, in quanto il risultato di queste tecniche di elaborazioni virtuali sono talmente perfezionate ed avanzate che producono degli effetti reali, i quali spesso travalicano la realtà che hanno in partenza simulato. Il computer è lo strumento principe di questa nuova disciplina della simulazione e della elaborazione virtuale. Queste nuove tecniche si applicano oggi a quasi tutti i campi dello scibile umano e sono entrati in un modo fortemente incisivo anche nella nostra vita quotidiana, cambiando la nostra società e dandole un impronta di dinamicità estrema, in un mondo dove i punti fermi sono ormai veramente pochi e dove il domani è quasi sempre differente rispetto all’oggi. L’ultimo esempio è il mondo di Internet che in fondo non rappresenta altro che un incessante viaggio che compiamo in un mondo virtuale, ma per noi reale a tutti gli effetti, per cercare informazioni, viaggiare, acquistare o vendere merci e servizi, leggere libri, comunicare, partecipare a dibattiti, lavorare, ecc., il tutto senza doversi fisicamente spostare dalla sedia posta di fronte al nostro computer, comodamente a casa propria. Questo processo di simulazione ed elaborazione elettronica della realtà non si è compiuto negli ultimi mesi, ma è un processo che parte da alcuni decenni fa, con la nascita dei computers, fino ad arrivare ai giorni nostri ed a prospettive spesso enigmatiche di un possibile futuro forse dominato da una realtà che non sarà più come la intendiamo oggi, bensì una realtà completamente virtuale. Relativamente al campo di insegnamento di questa materia, cioè alla Grafica Bidimensionale, si può tranquillamente affermare che la simulazione e la elaborazione elettronica dell’immagine hanno raggiunto il loro acme e hanno superato per alcuni versi le tecniche reali originarie di partenza. I programmi di computer che servono a generare tali immagini sono sempre più perfezionati e mettono nelle mani dell’artista che le utilizza un potere finora mai raggiunto prima. Quello che oggi si travalica è la specializzazione limitata solo ad alcune branche della grafica tradizionale, in quanto tali programmi di elaborazione di grafica pittorica contengono in sè stessi quasi tutte le tecniche possibili, così l’artista a suo piacimento potrà utilizzare, dopo averle apprese studiando il programma, tutte le tecniche pittoriche che riterrà più opportune per il risultato ottimale del suo progetto artistico, senza alcuna limitazione di materiali, senza spese aggiuntive, senza nemmeno sporcarsi con i colori o con altri materiali le mani o i vestiti, ottenendo alla fine un risultato spesso impossibile da distinguere e talvolta superiore a quello che si sarebbe potuto ottenere lavorando solo nel mondo reale. In effetti il paragone con la realtà ai giorni nostri diviene limitativo e riduttivo sia per il mondo reale, sia per il mondo elettronico, nel senso che ormai l’elaborazione elettronica dell’immagine ha raggiunto una maturità tale che le permette di esistere come disciplina autonoma dalle tecniche tradizionali, fermo restando che continua ad emularle perfettamente. Pertanto oggi è possibile ed auspicabile utilizzare tali tecniche elettroniche di simulazione ed elaborazione, sia come studio delle tecniche reali, prima di intervenire nel mondo reale, per esempio in un restauro od in un lavoro preventivo per la stesura di una immagine, sia come strumento e tecnica a sè stante per la progettazione e l’elaborazione definitiva di un’opera avente valenza artistica. Il programma che verrà utilizzato in questo corso è il Fractal Painter 2D, della Corel Corporation. Si tratta di uno dei programmi 2D piů importanti al mondo, probabilmente il più importante di Grafica Pittorica Computerizzata, utilizzato dai maggiori artisti mondiali.

Esercitazioni
Studenti
Anno 2000
Image01 Image02 Image03 Image04 Image05
Lavoro 01
Lavoro 02
Lavoro 03
Lavoro 04
Lavoro 05
Esercitazioni
Studenti
Anno 2000
Image06 Image07 Image08 Image09 Image10
Lavoro 06
Lavoro 07
Lavoro 08
Lavoro 09
Lavoro 10
Esercitazioni
Studenti
Anno 2000
Image11 Image12 Image13 Image14 Image15
Lavoro 11
Lavoro 12
Lavoro 13
Lavoro 14
Lavoro 15
Ricorda Che Tutto Quello Che Si Trova Su Queste Pagine Web È Coperto Da Copyright.




All rights reserved. Copyright © 2001 by Francesco Franceschi.